Panoramica di Athas

Panoramica di Athas

.

Introduzione

Il Mondo del Sole Oscuro è diverso da tutti gli altri sotto molti aspetti. Molti degli elementi tipici di altri pianeti sono assenti o sovvertiti. Athas non è un luogo di cavalieri splendenti e di maghi avvolti in ricche tuniche, di fitte foreste e di pantheon divini. Chi si avventura sulle sabbie di questo pianeta desolato entra in un mondo di selvaggio splendore in cui il semplice atto di sopravvivere sotto i raggi del suo sole rosso scuro è spesso materia di avventura. I nuovi arrivati ad Athas hanno molte cose da imparare su questo mondo, sulla sua gente e sui suoi mostri. [4]

Panoramica di Athas

“Vivo in un mondo di fuoco e sabbia. Il sole cremisi arroventa la vita di ogni essere che strisci sulla terra o voli nel cielo, e le tempeste di sabbia flagellano la vegetazione e la strappano dal suolo inaridito. Fulmini si schiantano dal cielo senza nuvole e tuoni inspiegabili rimbombano per i vasti altipiani. Anche il vento, secco e scottante come un forno, può far morire un uomo di sete. [1] [2] [3] [4]

Questa è una terra di sangue e polvere, dove tribù di elfi selvaggi calano sulle pianure di sale per saccheggiare le carovane solitarie, misteriosi venti dalla voce che canta attirano i viaggiatori a morire soffocati nel Mare di Limo e legioni di schiavi si scontrano per qualche chilogrammo di grano in decomposizione. Il Dragone spoglia intere città, mentre sovrani egocentrici sacrificano le vite dei loro sudditi per costruirsi palazzi sfarzosi e tombe sgargianti. [1] [2] [3] [4]

Questa è la mia casa, Athas. È un posto arido e desolato, una terra sterile con una manciata di città austere aggrappate precariamente ad alcune oasi sparse. È una terra brutale e selvaggia, messa alle strette da lotte politiche e abomini mostruosi, dove la vita e’ difficile e corta.“ [1] [2] [3] [4]

— Tratto dal Diario del Viandante

Titolo: "Dark Sun Intro"

Edit: Matteu Casanova

Immagini: Tratte dai manuali ufficiali dell'ambientazione di "Dark Sun" (autore: Brom)

Musica: "Summoning Of The Muse" del gruppo "Dead Can Dance"

La magia e le altre forze

  • Nel mondo di Athas la magia arcana, se usata nella maniera sbagliata, trasforma la vita vegetale in cenere. Nel corso dei secoli, potenti maghi incuranti dei danni che ogni loro sortilegio arreca alla natura — e per questo chiamati "profanatori" — hanno operato in modo scriteriato e questo nei secoli ha portato ad una desertificazione quasi totale del pianeta. Esistono anche i cosiddetti "preservatori", incantatori arcani che attingono alla forza vitale delle piante con maggiore attenzione e senza ucciderle. Tuttavia, i profanatori sono generalmente molto più potenti dei preservatori ; inoltre, la popolazione è ignorante e logorata da una vita durissima e da un’oppressione insopportabile. Di conseguenza, la magia arcana e chi la usa sono decisamente malvisti dalla maggior parte della gente e solo gli incantatori più potenti possono operare apertamente senza subire pesanti rappresaglie. [2] [4]

Anche le altre forze sovrannaturali sono diverse rispetto agli altri mondi del Piano Materiale, con la sola eccezione dell'uso del ki da parte dei monaci.

  • La magia divina trae il proprio potere direttamente dai Piani Elementali perché le divinità non esistono su Athas. Secondo molti vegliardi, su questo pianeta esse non sono semplicemente mai esistite. [7] Stando alla cantata più recente, tuttavia, in epoche antiche, quando il pianeta era verde, le potenze parlavano alla gente di Athas. In seguito, tuttavia, la forza brutale dei primordiali del Caos Elementale scacciò gli dèi da questo mondo. [2]
  • La magia naturale dei druidi funziona grazie agli spiriti della terra, patroni delle pochissime zone verdi e delle precarie oasi di vita che rimangono sul pianeta. Com'è facile immaginare, ciò fa dei druidi di Athas gli avversari più implacabili dei maghi profanatori.
  • Le arti psioniche sono estremamente diffuse, al punto che persino gli animali del deserto privi di intelligenza sono dotati di abilità letali nella via della mente.

Cronologia di Athas

Cronologia di Athas - by Bill Slavicsek

L'Era Blu
  • L'acqua copre la maggior parte di Athas, e un sole color zaffiro riempie il cielo. [1] [5]
  • Gli halfling sono l'unica razza intelligente. [1] [5]
  • La società halfling, guidata dal maestri della natura, sviluppa una civiltà molto avanzata. [1] [5]
  • Una marea scura contamina l'acqua e il mare comincia a morire; questa era termina. [1] [5]
La Rinascita
  • La marea scura si diffonde; la maggior parte degli halfling fugge in cerca di salvezza. [1] [5]
  • I maestri della natura cercano di contrastare la marea creando la Torre Incontaminata, che usano per concentrare l'energia del sole ed eliminare la marea scura. [1] [5]
  • Gli halfling hanno successo, ma l’immensa forza scatenata dalla Torre altera il sole, rendendolo giallo. [1] [5]
  • In conseguenza del mutamento del sole, vaste distese marine evaporano e la terra muta drasticamente, coprendosi di foreste. Gran parte della civiltà halfling viene distrutta. Una parte della loro razza, tuttavia, sopravvive ed evolve in nuove specie. [1] [5]
L'Era Verde
  • Le nuove razze di umani, nani, elfi, gnomi ed altre, riempiono i boschi e le valli fertili lasciate indenni dalla marea ritirata. [1] [5]
  • Grandi città spuntano sotto il sole giallo, comprese Tyr, Ebe, e Bodach. [1] [5]
  • Si sviluppano le religioni, ma non esistono veri dèi che concedano poteri ai loro sacerdoti. [1] [5]
  • Le arti psioniche — chiamate "La Via Invisibile" — hanno il loro massimo splendore in questa era, raggiungendo traguardi fantastici e fissando di una qualità della vita senza precedenti. Una delle razze più dotate nella Via è quella dei pyreen, apparsa solo su questo pianeta. [1] [5]
Il Tempo della Magia
  • Rajaat, un pyreen orribilmente deforme ma dotato di un intelletto superiore, scopre i principi della magia, fino ad allora sconosciuta su Athas. [1] [5]
  • Rajaat insegna pubblicamente le tecniche della magia preservatrice, mentre segretamente insegna ad un gruppo selezionato di studenti le vie della magia profanatrice. Da questo gruppo seleziona i profanatori e psionici più potenti per farli diventare i suoi Campioni. Essi sono tutti umani perché i membri di questa razza possiedono il maggior potenziale nell'apprendimento della magia. [1] [5]
  • Rajaat utilizza la Torre Incontaminata per concentrare l'energia del sole, cercando di elevare i poteri dei suoi campioni. Ci riesce, ma il sole muta ancora, diventando di un cremisi scuro. [1] [5]
Le Guerre di Epurazione (Era Rossa)
  • Rajaat ordina ai suoi Campioni di distruggere tutte le razze create durante la Rinascita per cercare di far tornare il mondo all'Era Blu. [1] [5]
  • Molte delle razze non umane vengono sterminate, tra cui gnomi, uomini lucertola ed orchi. [1] [5]
  • I Campioni scoprono che il piano di Rajaat è ridare il mondo all’unica razza senziente che lo abitasse in origine, gli halfling, sterminando le altre. Guidati da Borys, i Campioni si rivoltano e Rajaat viene intrappolato nel Vuoto.1 [1] [5]
L'Era dei Re Stregoni (Era del Deserto)
  • I Campioni restanti diventano i Re-Stregoni, ognuno rivendica una città-stato della regione di Tyr da governare. [1] [5]
  • I Re-Stregoni guadagnano poteri divini, inclusa la possibilità di concedere incantesimi ai loro Templari. [1] [5]
  • Borys viene poi trasformato in un Dragone — una creatura di potere mai visto prima su Athas — per restare a guardia della prigione planare di Rajaat ma impazzisce a causa della trasformazione e comincia a imperversare distruggendo tutto. [1] [5]
  • La devastazione del mondo dovuta alla magia, iniziata nella scorsa era, continua a causa dei Re-Stregoni impegnati sempre più nell’utilizzo della magia profanatrice. [1] [5]
La Decade degli Eroismi
  • Re Kalak viene ucciso e Tyr diventa un città libera. [1] [5]

Per approfondire: Storia di Athas

Ambiente

Un sole scarlatto splende su maestose terre desolate e città dallo splendore crudele, dove eroi calzati di sandali combattono antiche stregonerie e terribili mostri. Questo è Athas, un pianeta morente dove regnano la ferocia e la desolazione. La vita è appesa a un filo in questa terra spoglia, e ora nuovi eroi possono scrivere le loro storie nel sangue e nella gloria.2

Athas è un pianeta caldo e arido, ricoperto da sterminati mari di dune, pianure di sale senza vita, distese pietrose, aspri rilevi rocciosi, pianori di arbusti spinosi e altre aree ancora peggiori. Fin dalle prime luci dell’alba, un sole scarlatto splende impietoso in un cielo dalle tonalità olivastre. Le temperature superano spesso i 38 gradi a mezzogiorno e possono arrivare a 55 gradi o più nel tardo pomeriggio. I venti sono come le raffiche d’aria di una fornace e non offrono alcun sollievo al caldo opprimente. La polvere e la sabbia sollevate dalla brezza avvolgono tutto in una patina giallastra e arancione. In questo mondo spietato, le città e i villaggi esistono soltanto in alcune oasi o pianure verdeggianti. Alcune zone a volte non vedono la pioggia per diversi anni di seguito e anche nelle regioni più fertili la pioggia non è altro che una foschia umidiccia che scende per alcune settimane all’anno prima di cedere il passo a lunghi mesi di calore e siccità. Il mondo al di fuori di queste isole di civiltà è una distesa spoglia in cui vagano nomadi, predoni e mostri famelici. Poiché Athas non è sempre stato un deserto, tuttavia, il territorio è disseminato di rovine cadenti e rimasugli di un pianeta che un tempo era ricco di fiumi e di mari. I ponti antichi che attraversano i letti dei fiumi prosciugati e i moli di pietra deserti che si affacciano sulle distese sabbiose raccontano la storia di un mondo che non esiste più. [2] [4]

Anche il metallo scarseggia. La maggior parte delle armi e delle armature è fatta di ossa, pietra, legno e altri materiali simili. Le cotte di maglia e le corazze di piastre esistono soltanto nelle tesorerie dei Re-Stregoni. Le lame d’acciaio sono praticamente inestimabili, e molti eroi non vedono mai una di queste armi nel corso di tutta la loro vita. [2] [4]

Società e cultura

La vita su Athas è breve e brutale. Predoni sanguinari, schiavisti avidi e orde di selvaggi inumani infestano i deserti e le terre desolate. In città le cose migliorano di poco: tutti gli abitanti (eccetto quelli di Tyr) vivono soffocati dalla morsa di un tiranno immortale. Ma se la popolazione comune vive male, c’è chi vive peggio: gli schiavi. L’infame istituzione della schiavitù è molto diffusa su Athas e il commercio di schiavi è legale; i nobili ne possono disporre a volontà e molti sventurati passano le loro vite in catene, al lavoro sotto la sferza di brutali negrieri. Ogni anno, inoltre, centinaia o forse migliaia di schiavi vengono mandati a morire nei sanguinari spettacoli gladiatori delle arene. Addirittura, nel corso dei secoli grazie — o a causa — della schiavitù sono nate delle nuove razze da incroci innaturali o magici; da umano e nano è nato il mul e da umano e gigante il mezzogigante. Chi ha la fortuna di riuscire a fuggire si raggruppa nel deserto in tribù; non è infatti cosi’ raro nei propri viaggi imbattersi in agguati di gruppi di ex-schiavi. [3]

Carità, compassione, altruismo: queste qualità esistono, ma sono germogli rari e preziosi du Athas. Soltanto un folle spera di imbattersi in queste ricchezze. [2] [4]

Gli Altipiani

Gli Altipiani, un territorio desertico racchiuso tra le Montagne Risonanti e il Mare di Limo, sono il teatro di una guerra politica che si protrae ormai da secoli tra sette città stato: Balic, Draj, Gulg, Nibenay, Raam, Tyr e Urik. Ognuna di questa città eccetto Tyr è governata da un dispotico e malvagio Re-Stregone, che, dotato di immenso potere, dispone della vita e della morte dei propri abitanti. Questi esseri potentissimi eccellono nelle arti magiche e psioniche e sono addirittura in grado di concedere incantesimi ai Templari, che svolgono i compiti di polizia e di amministrazione pubblica. Nonostante ciò, i Re-Stregoni non sono vere divinità. [3]

Il deserto, una sconfinata terra di nessuno, è pieno di pericoli, di mostruosità aberranti, di tribù elfiche razziatrici, di gruppi di thri-kreen a caccia; le carovane che percorrono le rotte commerciali hanno bisogno di scorte numerose e ben preparate. Non si sa bene cosa si trovi al di là del Mare di Limo perché poche navi si sono spinte molto al largo dalle coste; anche le Montagne Risonanti — brulicanti di halfling cannibali, selvaggi, feroci ed affamati — rappresentano un limite invalicabile. [3]

Athas è un mondo brutale dove la vita parrebbe impossibile e chi lo abita non ha la certezza di vedere l’alba del giorno successivo. [3]

Re-Stregoni e Templari

I Re-Stregoni, gli ex-Campioni di Rajaat, sono profanatori di terrificante potenza e hanno il controllo di tutte le città-stato tranne una. Essi occupano i loro troni da secoli; nessun essere vivente ricorda un tempo in cui i Re-Stregoni non regnassero. Alcuni affermano di essere degli dèi, mentre altri proclamano di servire gli dèi. Alcuni sono oppressori brutali, mentre altri esercitano la loro tirannia in modo più sottile. I Re-Stregoni governano tramite ordini sacerdotali o burocrazie rette da templari avidi e ambiziosi, profanatori minori che fanno da tramite per i poteri dei re. Soltanto nella città-stato di Tyr arde una fiamma di libertà, e le grandi potenze cospirano in continuazione per sopprimerla. [2] [4]

Di seguito, sono elencati i nomi dei Re-Stregoni e gli anni che sono stati loro necessari per eliminare la razza loro assegnata durante le Guerre Purificatrici.

  • 1º Campione di Rajaat - Sacha di Arala "Maledizione dei Coboldi": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 268 anni, fu decapitato da Borys non appena questi assunse la forma di Dragone per mantenere imprigionato Rajaat. Sacha venne decapitato come punizione per aver, insieme a Wyan, tradito gli altri Campioni ed esserci alleato con Rajaat, avvisandolo dell'imminente attacco dei Campioni.
  • 2º Campione di Rajaat - Kalak di Tyr "Devastazione degli Ogre": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 1228 anni, Re-Stregone di Tyr, ucciso da Rikus, Neeva, Sadira, Agis, e Tithian, i protagonisti della Decade degli Eroismi. Molti ritengono che non sia un vero Campione3, ma che abbia usato il potere di Sacha e Wyan per concedere la magia clericale ai suoi templari.4
  • 3º Campione di Rajaat - Dregoth "Distruttore dei Giganti": maschio, epurazione fallita, Re-Stregone di Guistenal, ucciso da diversi Re-Stregoni (condotti da Abalach-Re) perché era prossimo a completare la sua metamorfosi in Dragone e ad ascendere da dragone di 29º livello a dragone di 30º livello. Gli altri Re-Stregoni temevano che sarebbe divenuto pazzo come era successo a Borys dopo la sua trasformazione, quando attaccò chiunque e lasciò alle spalle regioni desolate. Dregoth venne rianimato dai suoi fidati templari come non-morto dotato di volontà, dopodiché ricostruì la sua città, con il nuovo nome di Nuova Guistenal, sotto le rovine della vecchia città, e rimane qui come Re-Stregone, al 29º livello di lich dragone.
  • 4º Campione di Rajaat
    • Myron di Yorum "Brucia-Troll": epurazione fallita, ucciso da Rajaat e rimpiazzato da Manu di Deche (e poi da Hamanu di Urik). Rajaat lo uccise a causa della sua lentezza nel completamento della Guerra Purificatrice contro i troll. Molti credono che Myron sapesse dell'imminente tradimento ma che gli mancassero a forza e il carisma per unirsi agli altri Campioni contro Rajaat.
    • Manu di Deche (Hamanu) "Brucia-Troll": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 1505 anni, Re-Stregone di Urik.
  • 5º Campione di Rajaat - Uyness di Waverly (Abalach-Re) "Piaga degli Orchi": femmina, tempo necessario per l'epurazione: 889 anni, Regina-Stregona di Raam, uccisa da Sadira.
  • 6º Campione di Rajaat - Gallard (Nibenay) "Flagello degli Gnomi": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 1229 anni, Re-Stregone di Nibenay, vivo.
  • 7º Campione di Rajaat - Sielba "Distruttrice degli Pterran": femmina, epurazione fallita, Regina-Stregona di Yaramuke, uccisa da Hamanu.5
  • 8º Campione di Rajaat - Albeorn di Dunswich (Andropinis) "Ammazza-Elfi": maschio, epurazione fallita, Re-Stregone di Balic, esiliato nel Nero da Rajaat.
  • 9º Campione di Rajaat - Tectuktitlay "Annientatore di Wemic": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 1409 anni, Re-Stregone di Draj, ucciso da Rajaat.
  • 10º Campione di Rajaat - Keltis (Oronis) "Boia dei Lucertoloidi": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 1362 anni, Re-Stregone di Kurn. Oronis era in grado non solo di interrompere la propria trasformazione in dragone come già fatto da Hamanu, ma anche di invertirla completamente e iniziare la trasformazione, all'insaputa dei rimanenti Campioni (Re-Stregoni), in un Avangion. Costruì una nuova città, chiamata Nuova Kurn, e mantiene la vecchia come facciata per gli altri Re-Stregoni. All'insaputa di Oronis durante le Guerre Purificatrici, i Signori della Mente protessero un certo numero di lucertoloidi ed essi continuano ad esistere, anche se in numero limitato, in una remota regione di Athas.
  • 11º Campione di Rajaat - Inenek (Lalali-Puy) "Castigatrice degli Aarakocra": femmina, epurazione fallita, Regina-Stregona di Gulg, viva.6
  • 12º Campione di Rajaat - Wyan di Bodach "Avvizzimento dei Pixie": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 877 anni, decapitato da Borys non appena questi assunse la forma di dragone per mantenere imprigionato Rajaat. Wyan e Sacha tradirono gli altri Campioni e si allearono con Rajaat, avvisandolo dell'imminente attacco dei Campioni. Wyan poi venne ucciso da Rikus.
  • 13º Campione di Rajaat - Borys di Ebe "Macellaio dei Nani" (Dragone di Tyr): maschio, epurazione fallita. Re-Stregone di Ur Draxa. Divenne il primo dragone di Athas. Guidò i Campioni nella rivolta contro Rajaat e poi fu impegnato a mantenerlo imprigionato per l'eternità. Richiese un sacrificio annuale di 1000 schiavi per ognuna delle regioni delle città-stato in modo da poter imbrigliare le energie raccolte dagli schiavi per tenere Rajaat imprigionato. Borys venne ucciso da Rikus con l'antica spada di Borys, Flagello di Ithe, forgiata per lui da Rajaat. Rikus realizzò tutto questo con l'aiuto di Sadira, Neeva e Rkard.7
  • 14º Campione di Rajaat - Daskinor "Morte dei Goblin": maschio, tempo necessario per l'epurazione: 822 anni, re-stregone di Eldaarich, vivo. Caduto in preda alla pazzia e alla paranoia.
  • 15º Campione di Rajaat - Kalid-Ma "Uccisore dei Tari": femmina8, epurazione fallita, Regina-Stregona di Kalidnay, si credeva fosse stata uccisa da Borys, Kalak e Hamanu, ma al momento è intrappolata a Ravenloft,9
  • Pennarin10 è l'unico Campione ucciso da Rajaat nella rivolta contro di lui. Pennarin è molto probabilmente il Campione noto come "Disgrazia dei Centauri". Questa è l'opzione più verosimile, siccome i tre Campioni più famosi per la loro robustezza fisica vennero attaccati da Rajaat con le armi durante la ribellione contro di lui. Questi tre Campioni erano Dregoth "Distruttore dei Giganti", Hamanu "Brucia-Troll" e Pennarin. Se Pennarin fosse la "Disgrazia dei Centauri" sarebbe logico che fosse uno dei tre campioni noti per la loro forza, dato che i centauri sono una razza grande e potente.

Razze di Athas

Mostri feroci vagano per il mondo

Il pianeta desertico è caratterizzato da un’ecologia letale tutta sua. Molte creature che sono una presenza familiare nei mondi più miti si sono estinte da tempo o non sono mai esistite. Su Athas non esistono buoi, maiali o cavalli; la gente alleva invece branchi di erdlu, cavalca kank o crodlu e fa trainare i carri dagli inix e dai mekillot. Le bestie selvagge come i leoni, gli orsi e i lupi sono praticamente inesistenti. Al loro posto si aggirano terrori come gli immondi id, i baazrag e i tembo. Forse l’ambiente inospitale di Athas consente di sopravvivere soltanto alle creature più resistenti e aggressive, o forse il tocco di qualche antica stregoneria ha avvelenato le sorgenti della vita e ha disseminato mostri su mostri in questo mondo morente. In ogni caso, i deserti sono pericolosi, e soltanto uno sciocco o un incosciente li attraversa da solo. [2] [4]

Le razze civilizzate

Gli stereotipi razziali su cui un babbo potrebbe basare le proprie aspettative non si applicano ad Athas. In molti altri mondi, per esempio, gli elfi sono saggi e benevoli abitanti delle foreste che proteggono le loro terre dalle intrusioni del male; su Athas, invece, gli elfi sono una razza nomade di pastori, razziatori,venditori ambulanti e ladri. Gli halfling non sono un pacifico popolo fluviale: sono cacciatori di teste xenofobi e cannibali che inseguono e abbattono ogni intruso che si addentri nelle loro foreste montane. I goliath (o mezzogiganti, come sono comunemente noti) sono mercenari brutali che fungono da guardie scelte e tirapiedi per i re-stregoni e i templari di molte città-stato. [2] [4]

Cosmologia di Athas

.



Bibliografia
1. Timothy Brown, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Dark Sun: Campaign Setting: The Wanderer's Journal, TSR, Ottobre 1990, p. 2.
2. Richard Baker, Robert J. Scwalb, Dungeons & Dragons 4th ed. Dark Sun Campaign Setting, Wizards of the Coast, 17 agosto 2010, pp. 4-5 e 17.
3. Tratto dalla pagina "Introduzione a Dark Sun" su "www.5clone.com" - vedi la pagina.
4. Tratto dalla pagina "Le 8 caratteristiche di Dark Sun" su "www.gamesacademy.it" - vedi la pagina.
5. Tratto dalla pagina "Timeline di Athas" su "beldsblog.blogspot.com" - vedi la pagina.
6. Nicky Rea, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Dark Sun - Defilers and Preservers: The Wizards of Athas, TSR, 1 Luglio 1996 (cod. 2445), pp. 9-11.
7. Tratto dalla pagina "Athas" su "forgottenrealms.fandom.com" - vedi la pagina.
8. Tratto dalla pagina "Distant Paths - An Athasian Website" su "www.oocities.org" - vedi la pagina.
9. Tratto dalla pagina "Dark Sun" su "en.wikipedia.org" - vedi la pagina.

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)


Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License