Piani Interni (Inner Planes)

Piani Interni (Inner Planes)

Rappresentazione dei Piani Interni

Gli anelli degli elementi. La materia costruttiva del Piano Materiale e dell'intero Multiverso fluisce da essi nel mondo attraverso il nebbioso Piano Etereo.


Struttura dei Piani Interni

I Piani Interni o Elementali vengono classificati dai più in tre categorie: gli elementali maggiori, i paralementali, e i quasielementali (i viaggiatori planari la chiamano "la Regola dei Tre"); qualche barbagrigia, parlando dei Piani Interni, sostiene che la famosa Regola dei Tre venga qui soppiantata (o magari sarebbe meglio dire affiancata) dalla Regola degli Opposti, e sposta i piani dell'energia positiva e negativa in una categoria a sè stante. I Piani Elementali consistono di quattro universi dominanti: Fuoco, Aria, Terra, Acqua. I Piani dell'Energia sono quelli dell'Energia Positiva e dell'Energia Negativa. Dove queste forme si incontrano ci sono i Piani Paraelementali e Quasielementali. I Piani Paraelementali esistono dove Terra, Aria, Fuoco e Acqua si fondono l'uno nell'altro. I Piani Quasielementali sono creati ai bordi dei Piani Positivo e Negativo, tra i vari elementi di Terra, Aria, Fuoco e Acqua.


Visitare i Piani Interni

È meglio descrivere i Piani Elementali come estremamente "specifici". Ogni piano è basato sul suo particolare elemento, fino alla quasi esclusione di tutto il resto - il Piano del Fuoco è pieno di fuoco e creature di fiamma, il Piano della Terra è pieno di terra e creature rocciose, e così via. Per la maggior parte dei primari e dei planari, viaggiare e sopravvivere sui Piani Elementali non è facile. A parte pochi piani, come quello dell’Aria, del Fulmine o del Vapore, non si può respirare liberamente sui Piani Interni. L’aria è del tutto assente, come nel Piano della Terra o in quelli di energia, o irrespirabile, come nel Piano del Fuoco o del Fumo. Tuttavia, gli altri elementi non sono del tutto assenti da un piano specifico. Piccole sacche o frammenti di altra materia si mescolano e insinuano da un piano all’altro, anche se rimangono una eccezione. Non esistono direzioni o punti cardinali, e talvolta neppure un sopra o un sotto, quindi orientarsi è estremamente difficile, senza la guida di un nativo. Oltre alle condizioni specifiche dei piani, in generale i ritmi fisiologici e l’invecchiamento sono due volte quelli normali. In quanto l’Etereo avvolge sia il Primario che gli Interni, Anche i Piani Elementali hanno il loro nebbioso doppio nell’Etereo. A differenza del Primario Materiale però, molte creature native dei piani interni sono perfettamente in grado di vedere nell’Etereo e di entrarvi a piacimento, e inoltre stazionare nell'etereo di un piano interno inospitale può essere ugualmente dannoso per un extraplanare.


Convocazioni nei Piani Interni

Gli incantesimi di evocazione o contatto lanciati su altri piani e che interessano i piani interni, qui si manifestano fisicamente; sotto forma di uno strano uncino di ancoraggio, dai colori ipnotici, in grado di attirare i nativi e di trasportare quelli che lo toccano al cospetto dell’evocatore; oppure in guisa di strane bolle scintillanti, che scoppiano se toccate, rilasciando la domanda posta dal mago che ha lanciato l’incantesimo di contatto. Sta poi alle capacità o alle inclinazioni della creatura che ha toccato la bolla di rispondere.


Abitanti dei Piani Interni

I Piani Interni sono ricchi di vita, anche se si tratta di abitanti molto specifici. Oltre ai più comuni Elementali, ai Mephit e alle varie creature affini agli elementi primari, vi risiedono stabilmente i vari Genii e grandi comunità di giganti. Esistono anche forme animali che rispecchiano quelle esistenti nel Piano Materiale, anche se questi animentali (animental) appaiono costituiti da parti della materia stessa del loro piano.
Un po' in tutti i Piani Interni si possono incontrare:
i disfacitori, i fati elementali, ovunque sciami di elementiti (chiamati anche fundamentali), tempeste, Chososion, tigri d'ebano, entrope, omuncoli elementali, gen, drachi elementali, grue di ogni elemento (chaggrin, harginn, ildriss, e varrdig), parassiti elementali (arciere=spitter, polveroso=duster, strisciante=crawler, fiammella=flameling) e bestie elementali, elementali dell'ordine, skriaxit, wraith scintillanti, elementali della natura, krag e kragling, ruvoka, gli scheletrici plasm di materia elementale, qualche onnimentale e persino i leggendari elementali primordiali e i drachi di Athas, che di solito non possono essere incontrati al di fuori del loro mondo. Si possono anche incontrare in missione deva monadici e agenti abiorach rilmani, o genasi nei loro piani affini. C'è chi dice dimorino anche nei piani interni gli spiriti del trerritorio.

Si dice che i Piani Esterni siano la vera dimora delle Divinità, ma non è escluso che alcune di esse, particolarmente legate agli elementi della materia, non abbiano deciso di risiedere sui Piani Interni. Di Potenze vere e proprie di questi piani si conoscono quelle adorate dagli elementali: Akadi, Istishia, Kossuth e Grumbar. Vi sono anche delle creature dai grandi poteri, i Signori Elementali, che tuttavia non hanno (o forse non sono interessate ad averlo) lo status di divinità. Imix e Zaaman Rul risiedono sul Piano del Fuoco, il malvagio Ogremoch e la sua nemesi Sunnis in quello della Terra, Olhydra e Ben-Hadar in quello dell’Acqua, Chan e Yan-C-Bin si trovano nel Piano dell’Aria e Cryonax si aggira per il Parapiano del Ghiaccio. Altri Signori poco conosciuti vivono comunque sui piani interni, e Signori minori esistono anche sugli altri parapiani.

Lista dei Piani Interni

Piani di Energia

Piani Elementali

Piani Paraelementali

Piani Quasielementali


Bibliografia
1. Gary Gygax, Planes in Dragon Magazine #8, TSR, 1977-07
2. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons - Manual Of The Planes, TSR, 1987-06, (cod. 2022)
3. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a dm guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
4. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a player's guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
5. Monte Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – The Planewalker’s Handbook, TSR, 1996-08 (cod. 2620)
6. Monte Cook e William W. Connors, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape - The Inner Planes, TSR, 1998-12, (cod. 2634)
7. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License